Come coltivare la lavanda in casa

Pubblicato da il 18 aprile 2012 09:11

Condividi questo articolo

Commenta

La lavanda è una di quelle piante a cui è difficile resistere. Con i suoi bellissimi fiori e foglie e i suoi usi pratici, la lavanda è una pianta che tutti dovrebbero avere nella loro collezione sia in casa che fuori.

L’articolo prosegue dopo il video

Coltivare la lavanda in casa ha molti vantaggi. E’ facile da raccogliere per la cucina o per usi artigianali come ad esempio per un potpourri o per l’essiccazione dei fiori, è molto bella e invitante. Può essere un po’ complicato, tuttavia, mantenere la vostra pianta di lavanda rigogliosa in casa, ma si può fare! Seguite queste semplici istruzioni e tutti quanti penseranno che avete il pollice verde!


Cosa serve

Lavanda

Terriccio

Concime calcareo

Sabbia pulita

Vaso grande

Luogo soleggiato


Istruzioni:

1. Scegliete la vostra pianta. La lavanda è disponibile in diverse varietà: inglese, spagnola e francese. Quella francese è meno aromatica delle altre, ma è la migliore se dovete coltivarla in casa. Leggete attentamente le etichette al momento di scegliere la vostra pianta presso un coltivatore locale e riconoscerete la varietà francese grazie alle foglie seghettate.


2. Lasciatela seccare completamente tra un’annaffiatura e l’altra. Alla vostra lavanda francese piace bere tanto, ma voi ignoratela per un po’ fino a quando il terreno diventi asciutto al tatto.


3. Partite con il piede giusto scegliendo il terreno più adatto. Aggiungete un po’ di concime calcareo e di sabbia a una buona miscela di terriccio standard. Ponetela in un vaso capiente, poiché la lavanda francese non ama stare stipata.


4. Garantite una buona circolazione dell’aria. Alla lavanda piace un po’ di venticello e aria fresca, perciò dovete essere sicuri di posizionarla in un luogo, in casa, ben ventilato.


5. Posizionate inoltre il vaso in un luogo soleggiato. La lavanda ama molto la luce del giorno, dunque assicuratevi che abbia un posto vicino alla finestra nella vostra casa.


6. Datele un po’ di respiro verso la fine dell’estate, ponendola in un luogo soleggiato e riparato per alcune settimane per stimolare la crescita e “arieggiarla.”


Note:

- Se la vostra casa è molto secca durante l’inverno, mettete un sottovaso con ghiaia sotto la pianta di lavanda. Versate un po’ d’acqua sulla ghiaia e mantenetela umida. Ciò contribuirà a mantenere una certa umidità intorno alla vostra pianta.


- Non esagerate con l’acqua. La lavanda è soggetta a marciume radicale, perciò cercate di mantenere la radice asciutta.

Guarda anche questi siti

Sponsored links, powered by Yahoo!

Rispondi